Apr 19

Erasmus+

Act Local, Think Social! si focalizza sulla promozione del volontariato, dell’intercultura e delle attività di educazione non formale in contesti socio-educativi situati. 

L’obiettivo del progetto è quello di offrire un’esperienza di apprendimento interculturale e di fornire nuove competenze  in  ambito  socio-educativo  ai  volontari  coinvolti.  La  presenza  dei  volontari  internazionali risponde alla necessità del CIF di promuovere l’inclusione sociale, e di valorizzare le specificità culturali e le differenze individuali. 

Più nello specifico i principali obiettivi del coordinamento e dell’accoglienza sono:

  • Offrire un’esperienza di apprendimento interculturale e di formazione ai volontari, stimolando così la loro crescita personale e favorendo il loro futuro inserimento professionale, in particolare grazie allo sviluppo delle competenze trasversali comunicative ed organizzative;
  • Favorire il superamento di stereotipi e pregiudizi grazie alla conoscenza diretta, al contatto e allo scambio quotidiano tra volontari, ente ospitante, utenti e comunità locali, aumentando così la comprensione e la valorizzazione delle differenze culturali;
  • Rafforzare  la  cittadinanza  attiva,  il  valore  del volontariato,  il  sentimento  di  identità  europea  e l’integrazione del tessuto sociale nella comunità coinvolta;
  • Offrire un’esperienza formativa efficace sia ai volontari sia all’ente ospitante,  favorendo lo scambio di buone  pratiche  e  arricchendosi  di  differenti  visioni,  prassi,  metodi  ed  approcci  al  lavoro  e  alla  vita  in generale;
  • Implementare progetti a lungo termine lavorando sull’inclusione sociale attraverso attività di educazione non formale con bambini, giovani, persone in situazioni di disagio sociale, adulti ed anziani;
  • Sviluppare e rafforzare al CIF  le competenze necessarie per l’invio, l’accoglienza e il coordinamento di progetti di Servizio Volontario Europeo e dei volontari stessi.  In particolare gli enti di invio consolideranno l’esperienza  nel  sostegno  e  nel  monitoraggio  dei  volontari,  mentre  il  CIF  potenzierà      l’esperienza nell’accoglienza SVE, imparando a gestire un ambiente di lavoro sempre più interculturale e flessibile in base alle competenze e agli interessi dei volontari;
  • Stimolare la creatività dei volontari e sostenerli nello sviluppo e nella realizzazione di nuove idee personali inerenti al progetto;
  • Promuovere il Programma Erasmus+, in particolare i progetti di SVE all’interno delle comunità locali;
  • Consolidare la collaborazione tra le organizzazioni partner del progetto.